Site Overlay

Come smettere di essere pigri al lavoro

Non è un segreto che a volte è più difficile portare a termine il lavoro. Il lunedì mattina è una battuta finale per un motivo, e tutti hanno sentito il tiro di un pisolino pomeridiano dopo pranzo. Questi vuoti di energia sono normali se un po ‘ frustranti. Allo stesso modo, probabilmente non c’è bisogno di preoccuparsi se non ti ritrovi a iniziare nuovi progetti alle 4:56 del pomeriggio.

Quando la pigrizia diventa un problema?

Ma che dire di quando si lotta per ottenere il lavoro fatto in altri momenti? Una piccola pausa nel lavoro dopo pranzo potrebbe non essere motivo di preoccupazione, ma un modello di procrastinazione e pigrizia può avere gravi conseguenze. La procrastinazione può trasformarsi in una cattiva abitudine. In primo luogo si perde alcune scadenze, poi si ottiene una cattiva revisione delle prestazioni, e alla fine si ottiene passato sopra per le promozioni. La pigrizia può uccidere la tua carriera.

Fortunatamente, puoi combattere la pigrizia. È possibile mantenere se stessi eccitato, motivato e sul compito se ti trovi in una routine quotidiana ogni mattina. Si può essere il dipendente produttivo che voi e il vostro manager vogliono che tu sia. Continua a leggere per sette strategie per combattere la pigrizia e trovare motivazione in una giornata pigra, con consigli da donne che lavorano. La tua carriera ti ringrazierà.

Come smettere di essere pigri al lavoro

Sii onesto con te stesso

Come qualsiasi meccanico può dirti, devi identificare un problema prima di poterlo risolvere. Spiegare la tua pigrizia al lavoro renderà più difficile affrontare il problema. Non fare scuse per te stesso se stai costantemente perdendo tempo, mancando scadenze o facendo un lavoro di scarsa qualità. Invece, come Ngoc Nguyen, un allenatore di leadership certificato con Ama La Vida, offre il seguente consiglio: “Nome! Sii onesto con te stesso. Quando inizi a sentirti pigro, chiama te stesso su di esso.”

Guarda indietro al tuo lavoro negli ultimi giorni. Hai tirato il tuo peso come operaio? Che tipo di impiegato sei? Valuta il tuo comportamento onestamente. Non è la fine del mondo se scopri di essere davvero pigro al lavoro: un’autovalutazione è un’opportunità per cambiare il tuo comportamento e migliorare le tue prestazioni. Sii onesto con te stesso sulle tue abitudini e quindi puoi creare un piano per risolverlo.

Usa un Pianificatore

Frena la tua pigrizia organizzando la tua giornata lavorativa con un pianificatore. Robin Schwartz, PHR di MFG Jobs, osserva che ” pianificare e dare priorità al lavoro invece di reagire a ciò che sta accadendo assicura che gli elementi più importanti siano completati.”Utilizzando un pianificatore vi aiuterà a rimanere concentrati ed efficienti. Inoltre, impostare e completare obiettivi a breve termine (come una lista di cose da fare) sembra gratificante. Vi troverete motivati a continuare a raggiungere.

Utilizza uno stile di pianificazione adatto alle tue esigenze. Ci sono molte opzioni là fuori, da un giornale proiettile alla moda per un pianificatore più tradizionale. Puoi creare elenchi di cose da fare giornalieri, settimanali e persino mensili. Qualunque sia il metodo che usi, Schwartz suggerisce di mantenerlo semplice: “Non passare il tempo a complicare l’aspetto della lista — è solo per i tuoi occhi. Concentrarsi sugli elementi che assolutamente bisogno di ottenere fatto e mantenere gli elementi non essenziali fuori della vostra lista.”Una volta entrato in un solco con il tuo pianificatore, troverai più facile rimanere sul compito e fare le cose.

Imposta obiettivi regolari

Mentre semplicemente fare le cose è importante, non dimenticare di impostare obiettivi anche per il tuo sviluppo. Questi obiettivi dovrebbero aiutarti a migliorare le tue abilità e la tua situazione. Ad esempio, è possibile impostare un obiettivo per ottenere una promozione, per ottenere più istruzione o per conoscere meglio i tuoi colleghi. Questi obiettivi possono essere settimanali, mensili, trimestrali o annuali. Per massimizzare la probabilità di raggiungere il tuo obiettivo, riteniti responsabile nei confronti di un collega o manager e segnala regolarmente i tuoi progressi.

Questa impostazione degli obiettivi ti darà una direzione nel tuo lavoro. Valerie Streif, content strategist e career advisor di Mentat, afferma: “Prendo anche un minuto ogni giorno se sto iniziando a sentirmi pigra o immotivata e cerco di immaginare cosa voglio realizzare nella prossima settimana e nel prossimo mese. Guardando più a lungo termine, sento la motivazione per rimanere sul compito, fare le cose e persino andare avanti nel mio programma.”Fissare obiettivi renderà il tuo lavoro più propositivo, eliminando la pigrizia che spesso deriva dal sentirsi come se il tuo lavoro quotidiano non avesse importanza.

Fai delle pause

Anche se può sembrare controintuitivo, fare delle pause regolari può aiutarti a combattere la pigrizia. Le pause ti danno il tempo di ridurre lo stress e concentrarti di nuovo, aiutandoti a ottenere di più quando torni al lavoro. In effetti, metodi come la tecnica del Pomodoro si basano sulla pianificazione di pause regolari nel tuo lavoro per impedirti di bruciarti. Burnout può portare alla pigrizia, in modo da prendere pause per mantenere se stessi sul compito.

Ci sono un sacco di applicazioni che possono aiutare a ricordarsi di prendere una pausa o addirittura aiutare a fare la maggior parte di quella pausa. Se questo suona troppo high-tech, Deborah Sweeney, CEO di MyCorporation, ha una soluzione più semplice: “A volte anche alzarsi per andare in bagno mi aiuta a ri-impostare e ri-concentrarsi.”Allo stesso modo, Heidi Winterberg, senior technical recruiter presso OakTree Staffing & Training, suggerisce solo di fare una breve passeggiata in ufficio. “Muoversi è molto utile per rienergizzare, concentrarsi e permettere alla mia mente di fare una breve pausa”, dice. Fai delle pause se necessario, poi torna al lavoro.

Crea buone abitudini al di fuori del lavoro

Se crei un modello di realizzazione al di fuori del lavoro, sarà più facile fare lo stesso al lavoro. Piuttosto che trascorrere le ore a casa binging Netflix, trascorrere il vostro tempo a creare sano, abitudini produttive. Per esempio, mantenere la vostra casa pulita prendendo un paio di minuti ogni giorno per raddrizzare le cose. Impara a cucinare e prepara i tuoi pasti. Queste semplici abitudini sono buone per il tuo benessere e ti aiuteranno a mantenere la pigrizia da prendere piede in qualsiasi parte della tua vita.

Mentre coltivi queste abitudini, assicurati di includere un piano di esercizi. Kayse Kress, CFP di More With Less Financial Planning, LLC, afferma che l’esercizio ha grandi benefici per la tua vita lavorativa: “Scoprirai che diventerai più disposto a pensare a cose complicate, come lavorare su un progetto o fare qualcosa che stai evitando. Esercizio vi aiuterà a superare le barriere invisibili e vi aiuterà a sentirsi motivati e più disposti a mettere in sforzo.”Anche una semplice routine può aiutarti a combattere la pigrizia e diventare più motivato.

Trattare i problemi sottostanti

Se ti senti ancora pigro al lavoro, assicurati che non ci siano problemi sottostanti che ti riguardano. La tua pigrizia potrebbe essere un altro problema sotto mentite spoglie. Ad esempio, se ti manca energia, potresti voler regolare la tua dieta. Se stai lottando per dormire bene la notte, potresti voler investire in un materasso più comodo. Se ti senti ancora affaticato, potrebbe essere necessario consultare un medico. Tali passaggi ti aiuteranno a massimizzare le tue prestazioni sul lavoro.

Puoi anche considerare se la tua pigrizia è dovuta all’insoddisfazione per il tuo lavoro. Come suggerisce Heather McKenzie, terapeuta e consulente professionale con licenza, ” Se trovi che sei costantemente disimpegnato e immotivato al lavoro, il problema potrebbe non essere tu… Potrebbe essere che il tuo lavoro è solo un cattivo adattamento.”Passa un po’ di tempo a considerare se la tua carriera è una buona misura. Se non siete sicuri, potrebbe essere il momento di esplorare altre opzioni. Un lavoro che ami renderà molto più facile essere produttivi e motivati.

Ricompensati

Proprio come devi essere onesto sulle tue tendenze pigre, devi essere onesto sul tuo miglioramento. Come si implementano queste strategie, creare un sistema di ricompensa per te. Questo vi aiuterà a rimanere motivati, e fornisce un modo semplice per vedere quanto lontano sei arrivato. Se ottieni costantemente la tua ricompensa condizionale, saprai che stai superando la tua pigrizia.

Rendi la tua ricompensa dipendente da una condizione misurabile. Ad esempio, Nicole Delorme, marketing manager di Tigris Events, si premia con un trattamento settimanale basato sulla sua lista di cose da fare: “Per quanto possa sembrare infantile, mi assegnerò fisicamente una” stella d’oro ” che metto sul mio calendario ogni giorno che completi la mia intera lista di cose da fare. Alla fine della settimana, se ho 4 stelle, mi ricompensa con uno Starbucks il venerdì. Questo sistema funziona perché posso vedere fisicamente i miei progressi e lavoro verso qualcosa di personale che mi piace.”Anche una semplice ricompensa può motivarti a continuare a combattere le abitudini pigre.

FAQ

La pigrizia può derivare da una combinazione di fattori. Alcune persone potrebbero non trovare i loro compiti o il lavoro stimolante e rimandarli di conseguenza. Altri si preoccupano del fallimento o della mancanza di fiducia e non provano perché temono il peggio. La maggior parte delle persone non sono pigri perché sono semplicemente cablati in questo modo—c’è spesso una ragione per il loro comportamento.

• La pigrizia è un comportamento appreso?

La pigrizia non è un comportamento innato; è un’abitudine, qualcosa che abbiamo adottato. Poiché è un comportamento appreso piuttosto che qualcosa con cui siamo nati, possiamo anche “disimparare” e combatterlo.

• Come faccio a smettere di essere pigro e improduttivo?

Le strategie di cui sopra possono aiutare a venire a patti con il vostro comportamento e atteggiamenti, nonché adottare misure per frenare loro.

La pigrizia sul lavoro è solo una condanna a morte se non fai nulla al riguardo. Con queste sette strategie, puoi rivitalizzare il tuo atteggiamento per diventare un dipendente energizzato e produttivo. Non aspettare un’altra scadenza mancata o una recensione scadente: dai un’occhiata onesta alle tue prestazioni oggi e usa questo articolo per creare un piano di miglioramento. Con un atteggiamento motivato, vedrete più successo più di quanto mai pensato possibile.

Kelsey Down è uno scrittore freelance a Salt Lake City che è stato descritto su pubblicazioni tra cui Elite Daily, VentureBeat e SUCCESS. Ha coperto cose divertenti come perché i riavvii della TV devono fermarsi e come hackerare il sonno come allenamento, e scrive anche sul benessere personale e familiare. Seguila su Twitter @ kladown23.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.