Site Overlay

Diverticolo tracheale: il ruolo della fibrobronchoscopia nella diagnosi / Archivi respiratori aperti

I diverticoli tracheali (TD) sono fori d’aria paratracheali benigni. I TD sono outpouchings composti da epiteli colonnari ciliati collegati al lume tracheale. Si verificano sull’aspetto posterolaterale destro della trachea (97,1%) e possono essere congeniti (difetti dello sviluppo nella cartilagine tracheale) o acquisiti (aumento della pressione intraluminale).1 TD sono generalmente un reperto incidentale negli esami di tomografia computerizzata toracica, poiché la maggior parte dei pazienti rimane asintomatica. Pertanto, il numero di pubblicazioni che descrivono TD in connessione con il lume tracheale e evidenziato dalla fibrobronchoscopia (FBC) è limitato. Riportiamo una serie di casi di TD diagnosticati nel nostro centro.

Caso 1: Un paziente non fumatore di 40 anni segnalato per scarsa progressione dell’infezione respiratoria. I test di funzionalità polmonare erano normali e la TC del torace ha dimostrato un TD (Fig. 1 BIS). FBC ha mostrato un’apertura TD nell’aspetto posterolaterale destro della trachea, con una connessione intraluminale millimetrica (Fig. 1 TER).

Le parti A, B, C e D contengono scansioni TC del torace per i casi 1, 2, 3 e 4, rispettivamente. Le frecce bianche indicano il diverticolo tracheale. Le parti E, F, G e H mostrano scansioni di fibrobronchoscopia per i casi 1, 2, 3 e 4, rispettivamente. Le frecce nere indicano la connessione del diverticolo tracheale con il lume tracheale.
Fig. 1.

Le parti A, B, C e D contengono scansioni TC del torace per i casi 1, 2, 3 e 4, rispettivamente. Le frecce bianche indicano il diverticolo tracheale. Le parti E, F, G e H mostrano scansioni di fibrobronchoscopia per i casi 1, 2, 3 e 4, rispettivamente. Le frecce nere indicano la connessione del diverticolo tracheale con il lume tracheale.

(0.17 MB).

Caso 2: Una donna di 53 anni che non fuma mai con un carcinoma duttale infiltrante al seno sinistro asportato. Il paziente ha presentato dispnea di grado 2 mMRC con spirometria ostruttiva e un test broncodilatatore positivo. Due TD sono stati trovati incidentalmente all’esame CT (Fig. 1C), che sono stati confermati da FBC .

Caso 3: Un paziente ex fumatore di 82 anni con sospetto cancro ai polmoni la cui TC del torace ha mostrato un TD (Fig. 1E). La spirometria non era ostruttiva con un difetto di diffusione moderato. FBC ha confermato la presenza di un TD situato sull’aspetto posterolaterale destro della trachea collegato alla trachea (Fig. 1F).

Caso 4: Una donna non fumatrice di 72 anni che mostrava bolle d’aria nel mediastino superiore destro coerenti con TD (Fig. 1G). Solo il diverticolo superiore è stato visto per essere collegato alla trachea su FBC (Fig. 1H).

I TD sono outpouchings composti di epiteli ciliati-colonnari generalmente collegati al lume tracheale. Possono essere singoli o multipli, la loro dimensione varia 1-30×5-25mm.Si trovano sull’aspetto posterolaterale destro della trachea (T1–T3) probabilmente a causa della mancanza di strutture adiacenti che sostengono la trachea a quel livello. TD può essere congenita o, più frequentemente, acquisita. Le TD congenite provengono da cartilagine tracheale difettosa e contengono epiteli respiratori, muscolatura liscia e cartilagine (veri diverticoli).2 Sono più piccoli, accumulano secrezioni respiratorie e sono a bocca stretta. La posizione abituale è sul lato destro, 4-5 cm sotto le corde vocali o appena sopra la carina principale. Acquisito TD derivano da un aumento della pressione intraluminale che porta a ernia delle porzioni tracheali privi di anelli cartilaginei. Sono composti da epiteli ciliati-colonnari senza muscolatura liscia e cartilagine (pseudo-diverticoli).3 Sono più grandi, a bocca larga e possono originarsi a qualsiasi livello (più frequentemente si trovano sull’aspetto posterolaterale della trachea).

La prevalenza di TD in una serie di autopsie è stata dell ‘ 1%. Tuttavia, se viene eseguito l’esame CT, la prevalenza aumenta al 2-8%.4 La stragrande maggioranza dei pazienti rimane asintomatica. Pertanto, il TD si trova generalmente incidentalmente sull’esame TC del torace, che mostra anche la posizione, le dimensioni e lo spessore delle pareti diverticolari. FBC conferma la connessione TD al lume della trachea, che può essere difficile se la connessione è stretta o mostra un tratto fibroso. Nelle serie pubblicate, la connessione TD è stata riportata solo nel 33,8–56,1% dei pazienti.4 I pazienti sintomatici possono mostrare infezioni ricorrenti occasionalmente associate all’emottisi, come nel caso del nostro paziente 1. L’intubazione orotracheale può essere difficile in questi pazienti ed è stata descritta un’associazione con malattie polmonari come la broncopneumopatia cronica ostruttiva, la fibrosi cistica o la tracheobronchomegalia (malattia di Mounier–Kuhn). Al contrario, non sono state fornite prove conclusive a sostegno di un’associazione con enfisema polmonare.

La TD asintomatica non richiede alcun trattamento. Per quanto riguarda la TD sintomatica, non vi sono prove solide a sostegno di un approccio terapeutico specifico, in quanto devono essere considerati l’età, le comorbidità e i sintomi.5 Opzioni terapeutiche includono la gestione dei sintomi clinici (mucolitica, antibiotici, fisioterapia), resezione chirurgica aperta mediante approccio transcervicale, endoscopia laser o elettrocoagulazione.6 La diagnosi precoce di TD sintomatico è fondamentale per prevenire lo sviluppo di infezioni, come TD sintomatica non trattata hanno generalmente una prognosi più povera. Alcuni pazienti sono stati segnalati per sviluppare distress respiratorio che richiede intubazione orotracheale di emergenza o ascessi paratracheali che richiedono drenaggio chirurgico.7 Il nervo laringeo o l’esofago possono essere danneggiati a seguito di un intervento chirurgico; pertanto, la chirurgia dovrebbe essere riservata a casi molto specifici.

In sintesi, i TD sono outpouchings che si trovano più frequentemente sull’aspetto posterolaterale destro della trachea e sono suddivisi in congeniti o acquisiti. Il numero di casi che descrivono la connessione TD con il lume tracheale come visto da FBC è limitato. Anche se i pazienti di solito sono asintomatici e non richiedono un trattamento, il giusto riconoscimento di queste lesioni può contribuire alla gestione delle sue rare complicanze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.