Site Overlay

Galleria 400

dsf

Artisti: Bani Abidi, Arturo Hernández Alcázar, Carlos Arias, Luis Camnitzer, Alejandro Cesarco, Betania Collins, Brendan Fernandes, Dora García, Emily Jacir, Katia Kameli, Harold Mendez, Paulo Nazareth, Sherwin Ovidio, Michael Rakowitz, Raqs Media Collective, Thamotharampillai Shanaathanan, Edra Soto, e Stephanie Syjuco

Traduttore, Traditore riunisce un gruppo di artisti provenienti da tutto il mondo che utilizzano i processi di traduzione per esporre, domanda, e la sfida circuiti globali di capitale economica e culturale. Sulla scia dell’attuale clima politico, è diventato sempre più evidente che i viaggi disinibiti, la comunicazione e il commercio sono disponibili per pochi privilegiati. Emergendo da questo contesto, la mostra utilizza la traduzione come mezzo per esplorare il cambiamento-di lingua, costumi, valuta e persino memoria—che si verifica quando le persone attraversano i confini. Modellato dalla loro specifica storia culturale e posizione geografica, ogni artista offre una prospettiva unica sulle difficoltà della traduzione nel cosiddetto mondo globale. Tratto dall’aforisma italiano che si traduce approssimativamente in “traduttore, traditore”, il titolo di questo progetto parla delle incomprensioni, delle perdite e della frammentazione che si manifestano durante questo processo di scambio. Traduttore, Traduttore considera quindi come gli artisti navigano ed espongono questioni di differenza e propone la traduzione come metodo per comprendere le pratiche artistiche contemporanee.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.